RETAIL BUSINESS IN RUSSIA, UCRAINA E KAZAKISTAN – Overview del mercato e opportunità per i retailer italiani

RETAIL BUSINESS IN RUSSIA, UCRAINA E KAZAKISTAN – Overview del mercato e opportunità per i retailer italiani

22 Nov 2019

9:30 -16:00
Banco BPM - Sala delle Colonne,Milano
Via San Paolo 12
Vedi mappa

L’incontro, organizzato in collaborazione con Agenzia ICE, è rivolto alle imprese retail italiane interessate a cogliere le opportunità di sviluppo che questi mercati offrono, con l'obiettivo di condividere know how ed esperienze concrete a supporto del processo di internazionalizzazione.

Agenda

9.30 – REGISTRAZIONE PARTECIPANTI e WELCOME COFFEE

10.00 – SALUTO DI BENVENUTO

Mario RESCA, Presidente Confimprese

Fabio CASCIOTTI, Direttore dell’ufficio ICE di Milano

FARE BUSINESS IN RUSSIA, UCRAINA E KAZAKISTAN: OVERVIEW MACROECONOMICA

Emilio ROSSI, Senior Advisor Oxford Economics

GLI STRUMENTI BANCARI PER LO SVILUPPO DI PUNTI VENDITA

Roberta CONSONNI, Head of Trade Finance Sales Banco BPM

PRINCIPALI ASPETTI LEGALI E FISCALI DELL’ATTIVITA’ RETAIL IN RUSSIA

Vittorio LOI, Partner Pavia e Ansaldo Studio Legale

DAI SOCIAL ALL’E-COMMERCE: CONOSCERE L’ECOSISTEMA DIGITALE IN RUSSIA 

Darja JANOVICA-MARCENKO, Head of Operations Russia Triboo East Media

CASE HISTORY

Intervista a:

Taddeo BRUNO, Global Franchising Manager Kiko Milano

Conduce e modera: Francesco OLDANI, Vice Capo Servizio Mark Up e Gdo Week

12.30 – CHIUSURA LAVORI SESSIONE PLENARIA

Networking buffet lunch e incontri B2B

13.30 – Incontri B2B con delegazione di operatori locali

(in collaborazione con Agenzia ICE)

DELEGAZIONE RUSSIA:

DELEGAZIONE UCRAINA:

  • Tatiana GUMINIUK, Private Label Manager of INTERTOP

DELEGAZIONE KAZAKISTAN:

 

Durante l’evento sarà inoltre disponibile per incontri B2B: 


Per prenotare un appuntamento scrivi a segreteriagenerale@confimprese.it

 

Modalità di iscrizione

Iscrizioni chiuse.

 

 

Il contesto

Il mercato russo rimane uno dei più interessanti per il Made in Italy, come risultato di numerosi accordi commerciali e culturali fra i due Paesi.
Con più di 144 milioni di abitanti, l’economia russa rappresenta il 2,54% dell’economia mondiale e il 13esimo mercato di destinazione delle esportazioni italiane.Il 2018 è stato un anno estremamente positivo per l’economia sovietica che, secondo gli ultimi dati diffusi dalla Rosstat (Istituto di Statistica Nazionale), sarebbe cresciuta del +2,3%. Per il 2019 è previsto un aumento del PIL di un +1,6% e percentuali analoghe negli anni successivi. L’e-commerce russo è in costante crescita e chiude il 2018 con 17 miliardi di euro. Da un recente rapporto di Morgan Stanley, nel 2023 l’e-commerce russo raggiungerà i 46 miliardi di euro con una crescita del +170%

L’Ucraina – collocata a cavallo tra l’Unione Europea e la Federazione Russa – può rappresentare una destinazione ideale per investimenti diretti di aziende che mirino a presidiare da vicino i due mercati. Con 45 milioni di abitanti, l’Ucraina dispone di un mercato ampio, con grandi potenzialità e ritmi di crescita sostenuti.

Il Kazakistan rappresenta un hub strategico nel cuore dell’Asia centrale, in particolare per i settori tradizionali Made In Italy – abbigliamento, calzature e mobili – e sta vivendo una importante fase di investimenti governativi per sviluppare il retail moderno.

Media partner

Partner

In collaborazione con

Collaboratore
Collaboratore