Legge di Bilancio: il legislatore accoglie la proposta Confimprese sull’esonero contributivo per le aziende

(Milano, 23 dicembre 2017) – Confimprese plaude l’approvazione dell’articolo 16 contenuto nella Legge di Bilancio (incentivo strutturale all’occupazione giovanile stabile), che prevede l’esonero contributivo per i datori di lavoro che non abbiano nei sei mesi precedenti effettuato licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo o licenziamenti collettivi nella medesima unità produttiva.

Il legislatore ha così accolto la richiesta avanzata da Confimprese al Prof. Leonardi, consigliere di Palazzo Chigi, per sostenere le esigenze del settore del commercio moderno a catena, dove il significativo numero di licenziamenti è legato alle dinamiche di punto vendita (chiusure di pv esistenti e nuove aperture in funzione di costi, contratti locazione e redditività). Confimprese aveva infatti richiesto che fosse presa come riferimento la singola unità produttiva anziché l’azienda, in modo che agli operatori del settore non fosse di fatto preclusa l’opportunità di accedere agli incentivi.