Resca, Confimprese: «Dati Istat mostrano la difficoltà della ripresa»

Milano, 6 maggio 2022 – I dati Istat erano prevedibili. Alle restrizioni dovute alla pandemia, che hanno caratterizzato l’anno scorso, si sono infatti sostituite altre criticità: inflazione e instabilità politico-economica nello scenario europeo.

«Preoccupa il calo delle vendite alimentari, segno che i consumatori con reddito fisso adottano atteggiamenti prudenti anche nell’acquisto dei beni di prima necessità. L’economia rallenta, l’inflazione incide sul portafoglio degli italiani e la destabilizzazione del conflitto in atto è allarmante. Ne vedremo le conseguenze nei prossimi mesi. È necessario adottare misure per immettere liquidità nelle tasche degli italiani per sostenere consumi e produzione» così Mario Resca, presidente Confimprese.