Löwengrube: incassi oltre 20 milioni nel 2023 e prossime aperture nel 2024

Löwengrube: incassi oltre 20 milioni nel 2023 e prossime aperture nel 2024

Nel 2023, la rete di ristoranti in stile bavarese Löwengrube, aggregando gli incassi dei trenta locali riuniti ad oggi sotto la stessa insegna, ha superato il giro di boa dei 20,5 milioni di Euro, in crescita di oltre il 10% rispetto all’anno precedente. Dopo le più recenti aperture delle stube – le caratteristiche birrerie tipiche della Baviera – a Milano lo scorso luglio e a Casalecchio di Reno a novembre, ora si attendono nei prossimi mesi le importanti aperture nei nuovi centri commerciali Merlata Bloom alle porte di Milano ovest e To Dream alla periferia est di Torino. Entrambe sono frutto della joint venture siglata nel 2023 con SAL Service, società leader nella promozione, sviluppo e investimento in grandi operazioni immobiliari a carattere prevalentemente commerciale, da cui è nata la newco LSM – Löwengrube Shopping Mall, che ha l’obiettivo di aprire nei prossimi 3 anni 10 nuove stube Löwengrube in altrettanti centri commerciali su territorio nazionale.

Il brand è sempre più presente nelle food court dei centri commerciali, dove offre con il suo format le atmosfere dell’Oktoberfest in modalità permanente: chi si siede al tavolo in un locale Löwengrube può infatti sorseggiare in qualunque momento dell’anno le birre storiche di Monaco abbinate ai piatti tipici della cucina bavarese e alto-atesina. Con le prossime 2 aperture nei centri commerciali di Milano e Torino, l’insegna presente ormai in tutta Italia arriverà a impiegare circa 600 collaboratori.

“Siamo entusiasti di aver raggiunto questo nuovo traguardo commenta l’Ad Pietro Nicastro, che nel 2005 ha aperto il primo locale con Monica Fantoni a Limite sull’Arno, dove ha sede tuttora il quartier generale – e ora attendiamo di poter realizzare i primi obiettivi della newco LSM, che ci consentirà di consolidare il numero dei locali a gestione diretta. Continuiamo a credere fermamente anche nella crescita in modalità franchising, grazie a partner soddisfatti che dopo il primo locale decidono di replicare con altri punti vendita, come quello in apertura a Rimini, il quinto in Emilia Romagna. E altre importanti trattative sono in corso. Per questo abbiamo confermato la partecipazione a due importanti fiere nel 2024: Franchise Expo Paris a marzo e il Salone del Franchising di Milano a ottobre.

Entrare in una bierstube Löwengrube significa compiere un viaggio nella cultura bavarese, grazie ad accoglienti arredi in legno rallegrati dai colori della bandiera bavarese, personale in abiti tradizionali e musiche e canti folcloristici della Baviera. Un’esperienza immersiva, reale e multisensoriale, che trova a tavola il suo compimento con cibo e birra.

 Löwengrube

Il format di ristorazione in franchising deve il suo nome alla storica via di Monaco di Baviera dove nel lontano 1524 è stata prodotta la prima birra nella locanda Zum Löwen. È proprio alle birrerie bavaresi che si ispira il format fondato nel 2005 da Pietro Nicastro e Monica Fantoni, con il primo locale a Limite sull’Arno, dove ha sede il quartier generale della rete, che nel 2023 conta una trentina di locali in Italia e oltre 500 persone occupate. Offrire in Italia un’esperienza autentica e i migliori prodotti di tradizione bavarese, come in una Oktoberfest permanente, è la mission del brand, che affianca all’offerta enogastronomica i confort caratterizzanti dei locali d’oltralpe, come l’Area Kinder ispirata al metodo Montessori dove i bambini possono giocare serenamente e il Biergarten, il “giardino della birra”. Semplificazione, automatizzazione delle operations e una formazione costante su piattaforma digitale garantiscono qualità e uniformità di servizio nei locali, che si declinano in format diversi per dimensioni e contesto. Löwengrube ha ottenuto prestigiosi premi, come il Franchising Key Award nel 2018 e 2022, il Foodservice Award e il Retail Award nel 2019, il Foodcommunity Award nel 2022.