Il ministro Fraccaro in Confimprese: «Salvaguardare dimensione economica insieme a quella sociale»

Il ministro Fraccaro in Confimprese: «Salvaguardare dimensione economica insieme a quella sociale»

(Milano, 12 aprile 2019) – «La proposta sulle chiusure festive dei negozi è nata per dare una risposta alle istanze dei cittadini, come sempre siamo aperti a un confronto serio con le imprese del retail tenendo fermo l’obiettivo: salvaguardare la dimensione sociale insieme a quella economica. Il dialogo deve essere costruttivo e le istituzioni devono fare squadra per far crescere il Paese sul piano produttivo come su quello dei diritti» così il ministro per i Rapporti con il parlamento e la democrazia diretta Riccardo Fraccaro, in un incontro a porte chiuse con i vertici delle imprese associate presso la sede milanese dell’associazione, in cui il ministro si è dimostrato disponibile a un confronto aperto e franco con gli imprenditori.

«Prima di pensare alla ridistribuzione della ricchezza – avverte Mario Resca, presidente Confimprese – bisogna creare ricchezza. Non possiamo permetterci di perdere fatturati, posti di lavoro, consumi e di incidere sull’intera filiera produttiva con una misura antistorica come il ddl sulle chiusure festive dei negozi. Oggi il nostro settore è fermo perché c’è troppa incertezza, la burocrazia frena gli investimenti. Per competere è necessario aumentare marginalità e profitti, spingere sull’intermodalità delle infrastrutture, dove abbiamo cantieri bloccati per un importo di 24,3 miliardi di euro, poco meno di quanto valeva l’ultima legge di bilancio. Occorre lavorare per la libertà di fare impresa».