Marketing esperienziale: 5 esempi per ispirarti

Nella Digital Age il marketing esperienziale sta acquisendo sempre più importanza. Abbiamo selezionato 5 esempi per ispirare le tue prossime strategie.

Con la digitalizzazione e l'evoluzione del Customer Journey, il focus passa dall'economia di prodotto e dalle strategie di prezzo a una forma più evoluta basata sull'esperienza. La tendenza per i retailer è diventare quindi creatori di esperienze in grado di suscitare forti e memorabili emozioni nel Cliente.

Qual è il vantaggio del marketing esperienziale?

Il marketing esperienziale funziona e porta a risultati tangibili. Una ricerca condotta da EventTrack ha rilevato che il 74% delle persone, dopo un evento di marketing esperienziale, aveva una percezione del marchio più positiva e che il 65% ha poi acquistato il prodotto o il servizio oggetto dell’evento. Inoltre, il 70% dei partecipanti è diventato un Cliente regolare del Brand che ha promosso l’evento.

Creare un legame più stretto tra Clienti e Brand immergendoli in un’esperienza divertente e memorabile è fondamentale nell’era del Retail 4.0. Se un evento è in grado di suscitare sincere emozioni positive all’interno delle persone, è più probabile che quest’ultime associno tali emozioni al Brand, il che produce risultati più efficaci rispetto a mostrare semplicemente un annuncio su Facebook.

Per ispirarti abbiamo selezionato 5 esempi di marketing esperienziale. Scopriamoli insieme.

1. Ghostbusters movie

Per promuovere il lancio del film Ghostbuster 2016, la stazione Waterloo a Londra è stata invasa dall’iconico Stay Puft Marshmallow Man, lasciando i pendolari particolarmente stupiti.

I passanti erano invitati a scattare una foto unica nel suo genere e a condividerla sui social con l’hashtag #ghostbusterswaterloo. Solo su Instagram sono stati condivise oltre 2500 foto.

Il retailer Forbidden Planet ha anche creato un popup store sullo stesso tema consentendo ai pendolari di acquistare i biglietti per il cinema e diversi souvenir.

2. Coca Cola World Cup 2018

Coca Cola ha festeggiato l’inizio della World Cup 2018 con un’esperienza di realtà aumentata al di fuori della stazione ferroviaria di Zurigo.

I partecipanti potevano mostrare le loro abilità sullo schermo insieme al calciatore svizzero Xherdan Shaqiri, scattare una foto e partecipare a una competizione per vincere il pallone ufficiale della Fifa World Cup.

L’iniziativa è stata un ottimo modo per coinvolgere i veri tifosi di calcio (e non) e dare loro un ricordo legato a Coca-Cola e al più grande evento sportivo del mondo.

3. La clinica della Dott.ssa Peluche

La Dott.ssa Peluche è una serie d’animazione di Disney Channel con protagonista una bambina che cura i giocattoli nella sua clinica immaginaria. Per promuovere la seconda stagione nel 2014 e aumentare le vendite del merchandising, Diseny ha ricreato la clinica della Dott.ssa Peluche nei punti vendita Tesco, Smyths e Toys R Us del Regno Unito. Ai bambini è stata offerta un’esperienza immersiva di 10 minuti in cui potevano diventare loro dottori e dottoresse per visitare e curare un grande orso di peluche.

I bambini che aspettavano il proprio turno potevano nel frattempo giocare con i giocattoli della serie, colorare o guardare le puntate della Dott.ssa Peluche.

Quasi 8000 bambini hanno partecipato all’iniziativa ed è stato registrato un aumento del 5.3% nella propensione all’acquisto.

4. 7-Eleven si trasforma nel Kwik-E-Mart per il lancio del film The Simpsons

Nel 2007 la 20th Century Fox collaborò con 7-Eleven per promuovere il lancio del film di animazione trasformando 12 dei suoi negozi in Kwik-E-Mart, il negozio gestito da Apu nella serie The Simpsons.

Gli store offrivano inoltre quantità limitate di prodotti iconici dei Simpsons come i cereali KrustyO’s, la Buzz Cola e Squishee.

5. Lush Creative Showcase

Il brand di cosmetici Lush organizza annualmente il Creative Showcase per promuovere i nuovi prodotti e per raccontare le iniziative etiche e digitali. L’evento consente ai fan che acquistano il biglietto di avvicinarsi ancora di più al brand, vedere in prima persona la creazione dei prodotti e parlare con i loro ideatori.

I negozi Lush offrono già esperienze coinvolgenti per i Clienti in negozio: il personale è sempre disponibile per le dimostrazioni dei prodotti gratuitamente. Il Creative Showcase allarga ulteriormente questo approccio coinvolgendo i fan in grande stile con allestimenti ed eventi unici.

Conclusioni

Il marketing esperienziale genera un’autentica consapevolezza del Brand attraverso l’uso di metodi di marketing non tradizionali. Attraverso le esperienze, i consumatori sono invitati a conoscere il Brand utilizzando i loro sensi. Queste esperienze tangibili sono in grado di creare legami più forti tra Clienti e prodotti, in quanto le persone possono interagire con un marchio in modo genuino e formare un’opinione positiva.

La fedeltà dei Clienti si costruisce o si perde ogni volta che le persone interagiscono con un Brand e il marketing esperienziale offre alle aziende l’opportunità di presentare il loro lato migliore, stabilendo connessioni e alimentando la fedeltà.

Il futuro del Retail nella Digital Age

Il futuro del Retail nella Digital Age

Scarica la guida