Il Marketing esperienziale è la chiave di volta per il tuo retail business?

Con una concorrenza agguerrita e con gli annunci pubblicitari sempre più evitati dai consumatori, come possono i marketer di oggi raggiungere e coinvolgere il proprio pubblico in modo davvero profondo?

Una rivoluzione nel mondo Retail è già in atto e a guidarla sono i consumatori. A breve ogni retailer dovrà rispondere a Clienti che scelgono un Brand piuttosto che un altro non più per soddisfare le proprie esigenze di base o materiali. Il consumo sarà invece legato alla capacità del Brand stesso di stabilire connessioni emotive, basate su esperienze gratificanti e sottolineate da azioni simboliche ed estetiche.

I Brand avranno a che fare con Clienti sempre più desiderosi di esperienze autentiche. Questo rappresenta un vero e proprio trasferimento di controllo che obbliga le aziende a interagire con i proprio pubblico abbracciando il cosiddetto Marketing esperienziale.

Il Marketing esperienziale, ovvero il marketing che coinvolge il Cliente offrendogli un’esperienza immersiva con il Brand, ha oggi il potenziale per essere più innovativo ed efficace anche grazie a tecnologie sofisticate e di facile accesso. È proprio grazie alla combinazione di esperienze fisiche e digitali che le aziende sono in grado di dare letteralmente vita a prodotti e servizi come mai prima d’ora.

Una volta conosciuto semplicemente come Marketing di eventi, il Marketing esperienziale si è evoluto da una disciplina di nicchia in un settore fiorente. Sono diversi i fattori che stanno guidando la crescita del Marketing esperienziale:

  1. I consumatori sono rivolti sempre più verso le esperienze piuttosto che il semplice acquisto di beni materiali.
  2. La saturazione delle attività digitali sta alimentando l’appetito verso le esperienze fisiche nel mondo reale.
  3. Le tecnologie come la Realtà Aumentata e la Realtà Virtuale vengono sfruttate per migliorare le esperienze della vita reale, limando il confine tra fisico e digitale.
  4. Con il proliferare dei canali media, aumenta anche l’impatto che i Social Media possono offrire alle esperienze live.
  5. L’intersezione tra vita reale e tecnologie permette ai Brand di diventare estremamente sofisticati in questa area del Marketing, consentendo loro di catturare l’attenzione del pubblico in modi del tutto nuovi. Questo genera impatto e guida il ROI.

Un ulteriore aspetto che influisce nella maggiore popolarità del Marketing esperienziale è il cosiddetto “effetto Millennials”. Questa generazione (ormai il 35% della forza lavoro globale) sta guidando l’economia dell’esperienza e la loro preferenza verso le interazioni cariche di significato, piuttosto che verso i beni materiali, è dovuta a una serie di cause tra cui le pressioni economiche e il clima politico.

Conclusione

Il Retail fisico è per natura il “luogo” perfetto per attirare il consumatore di oggi, sempre più emotivo, partecipativo e desideroso di prendere parte a interazioni coinvolgenti e autentiche. Per questo motivo l’atmosfera del negozio può e deve fornire momenti speciali al proprio pubblico. I retailer di oggi devono quindi essere in grado di innescare i cinque sensi, alimentare l’interazione e intrattenere i Clienti, ormai veri e propri collezionisti di esperienze cariche di significato.

Le best practice per pianificare una campagna di Marketing esperienziale

Le best practice per pianificare una campagna di Marketing esperienziale

Scarica la guida