Le 4 sfide della Digital Transformation per i retailer

Dalla tecnologia al cambio di management passando per il commitment: scopriamo insieme quali sono le principali sfide poste dalla Digital Transformation ai retailer.

La Digital Transformation è un movimento consapevole verso soluzioni di processo e tecnologie integrate che forniscono risultati di trasformazione in termini di Customer Experience, innovazione ed efficienza di business. Le nuove tecnologie disruptive aiutano le organizzazione a raccogliere, elaborare e analizzare grandi quantità di dati per ricavarne informazioni utili a comprendere meglio tendenze e sentimenti dei Clienti e offrire loro esperienze di valore.

Oggi le transazioni tra retailer e Cliente sono molto di più che l'atto di acquistare beni o servizi. I consumatori richiedono esperienze di acquisto più convenienti per loro con processi e interfacce più semplici accompagnate da un'ampia selezione di offerte pertinenti. Per questo i retailer che dispongono dei mezzi per intercettare gli insight più importanti e che sono in grado di attuare opportune strategie, hanno un vantaggio competitivo maggiore rispetto gli altri. La trasformazione digitale aiuta quindi le aziende a soddisfare le mutevoli esigenze dei Clienti e ad affrontare in modo più efficiente le evoluzioni del mercato.

Le nuove "regole del gioco" implicano un profondo cambiamento in ogni aspetto dell'attività retail: dalle strategie di approvvigionamento e di pricing alla pianificazione degli spazi pubblicitari passando per la formazione di addetti e assistenti di vendita e la gestione della Customer Experience.

La strada verso la Digital Transformation per il settore retail è piena di sfide; scopriamo le principali.

1. Commitment

Nella maggior parte dei casi in cui i retailer decidono di avviare il proprio processo di trasformazione digitale, le attività non sono abbastanza “trasformative”. Spesso ci si limita a creare un nuovo sito Web o un’App mobile che migliorano solo marginalmente l’esperienza del Cliente. Il commitment a portare la Digital Transformation all’interno dell’organizzazione va oltre queste attività: richiede profonda attenzione a livello di leadership, una garanzia di budget e risorse e la capacità di seguire l’intero processo con reale convinzione.

2. Cambio di management

La maggior parte delle business unit agisce di propria iniziativa, definendo e gestendo i propri touchpoint in modo indipendente e aderendo a standard diversi. La Digital Transformation richiede invece maggiore comunicazione e soprattutto maggiore collaborazione tra le varie figure aziendali. I Clienti di oggi si aspettano infatti un’esperienza d’acquisto coerente tra i vari touchpoint e le strutture organizzative a silos non consentono di offrire tutto ciò.

3. Tecnologia

Affinché la trasformazione abbia successo, la base sottostante deve essere solida (sia per la vista singola dei Clienti che per gli ordini, l’inventario, i prodotti etc.) o comunque predisposta per supportare i continui cambiamenti del mercato. Come sfida ulteriore c’è la scelta delle tecnologie giuste in grado di aggiungere davvero valore al proprio business.

4. Complessità

La Digital Transformation è troppo complessa per essere gestita interamente dai retailer. È quindi fondamentale una scelta accurata dei partner per co-creare journey significativi per tutti i Clienti. In questo scenario, l’esigenza è di scoprire quali sono i momenti critici all’interno dell’intero journey e collaborare per offrire esperienze davvero memorabili.

Digital Transformation nel settore retail

Digital Transformation nel settore retail

Scarica l'e-book