Gli investimenti dei retailer italiani in Francia

La Francia si conferma una delle principali mete europee per il settore retail. Scopriamo insieme le principali aperture degli Associati Confimprese.

Con 1850 reti in franchising, 500 franchisee e un fatturato di 53 miliardi di euro, la Francia si aggiudica il titolo di leader in Europa per investimenti italiani nel settore retail. Parigi, nello specifico, è la terza capitale per attrattività dietro a Londra e Hong Kong. Questo è quanto emerge dai dati raccolti da Confimprese.

Nel 2016 sono stati censiti 1900 affilianti e oltre 71500 affiliati per un fatturato totale superiore a 55 miliardi di euro. Oltre Parigi, le città che negli scorsi anni si sono distinte per il maggior numero di aperture sono state Lione, Marsiglia, Bordeaux, Lilla e Nizza.

L’annuale Osservatorio Confimprese Estero segnala un incremento del 30% sul 2018 delle aperture all’estero e la Francia continua a essere una delle mete più gettonate per l’espansione dei retailer italiani.

«La ragione principale del boom di aperture all’estero – conferma Mario Resca, presidente Confimprese – è la crisi del Paese e il ddl sulle chiusure degli esercizi commerciali [...] che quest’anno in Italia ha causato un calo del 20% nelle aperture di nuovi negozi e spinge molte imprese a guardare all’estero, dove cresce l’interesse per i prodotti iconici del made in Italy. L’aumento del 30% registrato dal nostro Osservatorio conferma la tenuta del retail che, non potendo aprire punti vendita in Italia, ha spostato la sfera d’azione sull’internazionalizzazione per continuare a espandere la proprio rete distributiva».

Il settore fashion è quello che registra il maggior numero di aperture. In particolare il gruppo Pianoforte con Carpisa, il gruppo Primadonna e il brand marchigiano di calzature Velasca confermano il loro interesse verso il mercato francese.

Passando al food, le 9 aperture del gruppo Cigierre (che comprende Old Wild West, America Graffiti, Shi’s, Temakinho, Pizzikotto e Wiener Haus) sono tutte concentrate in Francia. La Piadineria continua il suo programma di espansione con altre 5 aperture oltre ai punti vendita già presenti a Tolone, Nizza e Marsiglia. Il territorio francese è interessato inoltre dalle aperture del gruppo Cioccolati Italiani e dei brand Grom e Caffè Ottolina.

Profilo e motivazioni d'acquisto del consumatore francese

Profilo e motivazioni d'acquisto del consumatore francese

Scarica l'eBook