[17 marzo 2020] L’art. 46 del Decreto cd. “Cura Italia” prevede espressamente il divieto, per il datore di lavoro (indipendentemente dal numero dei dipendenti), di procedere con il licenziamento per giustificato motivo oggettivo, per un periodo di 60 giorni dall’entrata in vigore del Decreto. Parimenti, la norma prevede altresì il divieto di attivare o di proseguire procedure di licenziamento collettivo.