[24 marzo 2020] Sia la circolare del Ministero dell’Interno [n. 15350/117 (2)] sia il sito del Ministero del Salute (sezione FAQ) confermano l’operatività delle attività commerciali permesse ai sensi del DPCM 11 marzo 2020 tra le quali il commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet. Queste considerazioni sembrano confermate proprio da un passaggio della circolare del Ministero dell’Interno ai prefetti (titolata “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”), nel quale si legge, a proposito delle previsioni del DPCM 22 marzo 2020 in materia di attività produttive industriali e commerciali che: “Il provvedimento in argomento, in primo luogo, sospende tutte le attività produttive, industriali e commerciali, fatta eccezione per quelle indicate nell’allegato 1 al decreto stesso. Con riguardo alle attività commerciali, tuttavia, continuano ad operare le previsioni recate dal d.P.C.M. 11 marzo 2020 nonché dall’ordinanza del Ministro della Salute del 20 marzo 2020.